Sabato 23 Maggio – 10.00

USCITA 06 tra Tuscolana e Appia Nuova

Appuntamento alla fermata Cinecittà Metro A (davanti all’ingresso degli Studios)

Vi invitiamo alla sesta uscita di questa PrimaveraRomana.
Incontriamo Duilio, vecchio custode della tenuta Torlonia e oggi dei resti archeologici della Villa Sette Bassi lungo la via Tuscolana. Attraverso i pascoli, attraversiamo la borgata Romanina e arriviamo a via Schiavonetti nuova sistemazione della comunità dei Rom Kalderasha, un tempo residenti al Mattatoio.

Tra la centralità urbana e il Piano di Zona della Romanina, troviamo l’ex stabilimento dell’Italcable degli anni ’20, diventato oggi Officine Marconi, suggestiva testimonianza di archeologia industriale trasformata in centro di produzione culturale.

Dalla torre medievale restaurata da Ikea e chiusa nello svincolo arriviamo alle nuove zone di Osteria del Curato tra nuovi spazi pubblici e qualche campo ancora coltivato. In via Campofarnia ci aspettano gli occupanti (132 famiglie circa tra immigrati e sfrattati) di un stabile per uffici oggi CEAT (Centro Emergenza Abitativa Temporanea) esperimento realizzato da Coordinamento Cittadino di Lotta per la Casa, Action e X Municipio.
Lungo un antica strada romana e una nuova in costruzione raggiungiamo l’isola occupata dai negozi di lumi circumnavigata dall’anello d’asfalto delle due corsie di marcia del raccordo, la famosa variante dei lampadari.
Da Gregna Sant’Andrea raggiungiamo il campo nomadi La Barbuta di Ciampino per l’inaugurazione di un nuovo spazio di incontro per la comunità.

Vi proponiamo un kit per le uscite della PrimaveraRomana:
oltre a scarpe comode e crema solare,
macchine fotografiche, video e registratori di suoni,
taccuini, pennarelli, acquerelli
bicchiere per l’acqua delle sorgenti della campagna romana e per un assaggio di vino, contenitori per erbe commestibili, ma non troppi pesi che si cammina.

Venite anche con nonni e nipoti.

uscita-06

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Archiviato in Camminare, Rom

I commenti sono chiusi.