Progetto

G.R.A.* Geografie dell’Oltrecittà

in cammino per una inversione di marcia

giro a piedi del G.R.A. 21 marzo – 21 giugno 2009

Un’azione comune proposta da

Stalker – Osservatorio Nomade

 

 

Rom, Romani, Rumeni..

concittadini da tutto il mondo,

sentiamo l’urgenza di rimetterci in cammino e vorremmo farlo con voi, per esplorare le trasformazioni di Roma e per condividere il bisogno di cambiamento che oggi in tanti ci accomuna e che quotidianamente in modi diversi cerchiamo di praticare.

Questa camminata attorno al raccordo anulare – che durerà tutta la primavera, un giorno a settimana, dal solstizio di primavera (sabato 21 marzo) all’equinozio d’estate (sabato 21 di giugno) – vuole essere un percorso nella e per la trasformazione sociale, per provare a dire che possiamo, sappiamo, vogliamo vivere insieme e che desideriamo, immaginiamo, progettiamo una vita diversa.

Riteniamo, e non siamo i soli, che questa crisi economica, politica e sociale porterà necessariamente ad una trasformazione strutturale del sistema. Non intendiamo pianificare questo necessario cambiamento per non fargli violenza, né resistergli per non fare a noi o ad altri violenza. Vorremmo averne cura, aiutarlo ad aver luogo in maniera più spontanea ed ecologica, cercando di evitare inutili conflitti, o meglio, aiutando questi conflitti ad evolversi in relazioni complesse, innovative e creative.

Comprendere e dar luogo a tale trasformazione vuol dire non opporsi al cambiamento, ma piuttosto vigilare sul pericolo che la crisi comporta, ed essere pronti a scoprire le opportunità che racchiude. Crediamo ci sia la possibilità che, in questa fase della trasformazione, emerga nei comportamenti delle persone una comune consapevolezza. Tale presa di coscienza collettiva può determinare una profonda trasformazione nel processo di autorganizzazione della società.

Una tale svolta nell’organizzazione sociale può solo passare per una presa di coscienza che è, sì collettiva, ma allo stesso tempo individuale. La società non cambia se noi non cambiamo.

Invitiamo tutti, comitati, coordinamenti, realtà e comunità presenti sul territorio, singoli cittadini a partecipare, condividere e promuovere questa camminata lungo il G.R.A. affinchè diventi una vera occasione di raccordo tra quanti condividono l’esigenza e la pratica di un cambiamento sostenibile.

Innescare e condividere questa visione auto e co-evolutiva è l’attuale impegno di Stalker nell’aver cura dell’immanente necessità di una profonda trasformazione sociale.

Ci muoviamo assieme agli studenti del corso di Arti Civiche e il Dipartimento di Studi Urbani dell’Università Roma Tre, con Roma Onlus e alcuni ragazzi Rom impegnati nell’affermazione dei loro diritti civili, con i Tetes de Bois e i loro amici musicisti.. e con tutte le persone, le associazioni e i comitati che vorranno condividere con noi questa esperienza. Saremo intercettati da Radio Popolare Roma e Pandora TV nella rubrica ‘Diari Urbani’. L’azione comune di mettersi in cammino lungo il G.R.A. vuole essere occasione di raccordo tra quanti condividono l’esigenza e la pratica di un cambiamento sostenibile. Di questa esperienza, dei processi e delle relazioni che produrrà offriremo un racconto condiviso e in evoluzione nella “Stanza della Situazione Roma” presso l’Acquario Romano a Piazza Fanti all’Esquilino. Stanza aperta al pubblico dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 18 e il sabato dalle 10 alle 13.